Tricolore-Nonchiedete cosa…
PROPOSTE PER UN PROGRAMMA POLITICO

Questo è il mio contributo ad un programma politico per un partito che non c’é. Per ogni punto ho poi elaborato i singoli capitoli di approfondimento. A) Unione Europea Ferma ed impregiudicata la necessità di una revisione e negoziazione dei trattati che ci legano all’Unione economica europea, a seguito dei quali l’Italia ha dovuto cedere gran […]

Tricolore-Nonchiedete cosa…
Il non voto significa volontà di favorire i poteri che fittiziamente si diceva di voler combattere!

L’astensione dal voto equivale ad una resa incondizionata al regime perché i partiti presenti nell’attuale parlamento farebbero il pieno di voti e di eletti. Alle elezioni politiche, regionali o amministrative, per la loro validità, non è necessario superare il 50% +1 dei votanti come per i referendum abrogativi di una legge e pertanto i parlamentari […]

giustizia con tricolore
I limiti del diritto di cronaca giudiziaria

Si legge sul Quotidiano La Nazione del 15 luglio 2022: Psicologa no vax riammessa a lavoro, Speranza e i medici: “Vergogna, basta fake news” Il ministro della Salute e l’Ordine dei medici sulla sentenza formulata dal giudice di Firenze Roberto Speranza Firenze, 15 luglio 2022 – Non si fa attendere la risposta del ministro della […]

giustizia con tricolore
Le leggi nazionali in contrasto con la Costituzione e con le norme sovraordinate vanno disapplicate.

Talvolta è sufficiente applicare rigorosamente la legge e motivare compiutamente e correttamente il proprio convincimento, che si traduce poi in un provvedimento giurisdizionale, per rendere giustizia a chi sta subendo da parte degli stessi organi dello Stato gravi pregiudizi e pesanti limitazioni non solo dei propri diritti costituzionali, ma anche la sospensione di alcuni diritti […]

images
I Partiti vanno verificati attraverso il loro fine statutario ed il grado di reale democraticità.

Si apprende da un lapidario comunicato stampa diramato da Adnkronos in data 26 giugno 2022 che il Sen. Gianluigi Paragone è stato eletto all’unanimità segretario di Italexit. Si legge testualmente: “Il primo Congresso nazionale di Italexit si è svolto alla presenza dei coordinatori regionali e dei delegati provenienti da tutta Italia, dei senatori Gianluigi Paragone, […]

sovranità nazionale
L’Italia ha bisogno di superare il deficit di democrazia, di riaffermare la priorità della sovranità popolare e di ristabilire la centralità del Parlamento eletto dai cittadini e non nominato dai padroni dei partiti.

Nel corso degli ultimi anni si è verificato il fenomeno di una democrazia senza una vera e propria alternanza ed un ricambio generazionale. Il sistema maggioritario, incompleto nella sua attuazione concreta, non ha aiutato la politica ad una semplificazione, ma anzi ha prodotto l’aumento dei partiti ed ha indotto questi ultimi, sempre più numerosi, a ricercare, per […]

art.1 cost.
I 5 quesiti referendari in pillole

Domenica 12 giugno si voterà, non soltanto in circa 1.000 Comuni per le elezioni amministrative che riguardano 9 milioni di elettori, ma, nello stesso giorno, tutti i cittadini italiani aventi diritto al voto, pari a 51.533.195 elettori, saranno chiamati ad esprimersi su 5 quesiti referendari sulla giustizia. Poiché la grancassa del mainstream, sempre attiva in […]

Banda Bassatti al lavoro nei forzieri dello Stati
A DISTANZA DI OLTRE 20 ANNI DALLA LORO ELIMINAZIONE, SI IMPONE LA NECESSITA’ DEL RIPRISTINO DEI CONTROLLI ESTERNI.

Nella mia esperienza di componente dell’ultimo Comitato Regionale di Controllo di Lecce nel periodo dal settembre 1995 al settembre del 2002, in qualità di v. presidente e di componente il consiglio direttivo nazionale del Coordinamento Nazione dei Controlli, a distanza di 20 anni dallo scioglimento dei CORECO per effetto della revisione costituzionale del 2021 che […]

la giustizia non funziona
Sia sempre mantenuto ogni dibattito, ogni critica ed ogni esternazione nei limiti della educazione, della correttezza e del rispetto di tutti! 

Chi scrive abitualmente su una o più bacheche di un social network ha l’obbligo di utilizzare argomentazioni, linguaggi e toni corretti e sempre nel rispetto della buona educazione e della legge. Infatti chiunque rivolge offese sui social è passibile non solo di una querela per diffamazione aggravata a norma dell’art.595 terzo comma cod. pen., ma si […]